Immagine
 AVVOLTO/ Nei miei pensieri, ritorno a scrivere... di giuseppe
 
"
"Se un uomo non è disposto a correre qualche rischio per le sue idee, o le sue idee non valgono niente, o non vale niente lui".

Ezra Pound
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di giuseppe (del 05/06/2008 @ 15:53:08, in blog, linkato 1250 volte)

Questa città ha una data e un motivo ufficiale per la sua fondazione, un fondatore pure. Siamo nel dodicesimo secolo, al tempo delle guerra di Federcio Barbarossa, contro i comuni italiani, alleati col Papa. Fu appunto Papa Alessandro III che la fondò, in funzione anti – imperiale e, nelle vicinanze, in funzione anti - Casale, che stava invece, appunto, con l’imperatore: quasi un secolo dopo di guerre e battaglie, Alessandria, alleata con Vercelli e Milano, distrusse l’odiata Casale.

Rimase poi nell’orbita dei Visconti, quindi del ducato di Milano, per secoli, sia al tempo della dominazione degli Spagnoli , sia di quella successiva degli Austriaci, per poi seguire le sorti napoleoniche e sabaude.

Perchè rievoco tutto questo? Lo rievoco per dire che neanche la Storia, come la matematica, è un’opinione.

Insomma, voglio dire che non è un caso se oggi esiste la rivalità fra Alessandria e Casale, il grosso centro della provincia che ne fa parte, appunto mal volentieri: sono trenta chilometri di distanza geografica, ma sono tremila, due mondi diversi, distinti, distanti e diversi, di distanza reale.

Non è poi un caso nemmeno che sempre Alessandria gravita su Pavia, e quindi su Milano, e la Lombardia, anziché su Torino e il Piemonte. Del resto, Ezra Pound era a Milano, quando scriveva i suoi articoli per il settimanale locale “Il Popolo di Alessandria” e fu così per due anni, dal 1944 al 1945 e adesso quegli articoli stanno nella biblioteca civica di Alessandria, insieme al mio cuore, perchè la biblioteca di Alessandria d’Italia e più famosa della famosissima biblioteca di Alessandria d’Egitto.

Ancora, l’alessandrino più famoso, Gianni Rivera, andò a giocare nel Milan e va beh.

Terra comunque di confine: un’ora da Torino, un’ora da Milano, un’ora da Genova e vicinissima è l’Emilia, della provincia di Piacenza, che s’attacca nei monti di un Appennino impervio, solitario e isolato, a quella di La Spezia e vicina è pure la Toscana, quella alta, montuosa.

Centomila abitanti, città industriale, agricola, commerciale, un po’ di tutto e niente di particolare, se non strana e difficilmente catalogabile, etichettabile, inquadrabile. Profondo nord, moderno e contemporaneo.

L’orologio del palazzo sulla piazza ampia e profonda, davanti alla stazione. Un fiume, il Tanaro, che scorre fra i ponti vecchi e nuovi e un centro antico, pure di strade di ciotoli, fra vecchie costruzioni, con tutti gli enti, le associazioni e le istituzioni, fra pochi pedoni, a qualunque ora e molte biciclette.

Tutti vanno e vengono, in Alessandria, da qualche parte intorno ad Alessandria, nè vicina, nè lontana e d’inverno che il freddo gela, secco di vento tagliente e dura molto, fino a quando arriva l’estate, d’un caldo afoso e appiccicaticcio, a segnare le stagioni della modernità, anzi della contemporaneità, viste da quest’angolo d’Italia così normale e particolare, così tranquillo e strano al tempo stesso, anzi insieme.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (114)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1
Ci sono  persone collegate

< settembre 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
blog (325)

Catalogati per sezione:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017

Gli interventi pił cliccati

Ultimi commenti:
cialis effe [...
24/09/2017 @ 01:24:18
Di Alenahex
hoe lang werkt ciali...
24/09/2017 @ 01:17:38
Di StephenWredy
trinitywiki.inscopei...
24/09/2017 @ 01:13:31
Di Maurine

Titolo
Bianco e nero (194)

Le fotografie pił cliccate

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Bleah!

Titolo
Listening
Musica...

Reading
Libri...

Watching
Film...


Titolo


24/09/2017 @ 01:32:45
script eseguito in 450 ms